Come scegliere una Piastra per Panini

I panini sono quella pietanza che sbizzarrisce l’ingegno di chi li prepara e delizia il palato di chi li gusta. Tutti noi, anche a casa, ne abbiamo preparato qualcuno e, sicuramente, ci siamo accorti che non basta soltanto utilizzare degli ingredienti di ottima qualità ma bisogna prestare massima attenzione anche alla piastra che utilizziamo, è questa che esalta tutte le caratteristiche di un panino gustoso!

Piastre per panini: come scegliere?

Scegliere la piastra per panini adatta alle nostre esigenze non è facile come sembra, il suo buon funzionamento dipende da molti fattori:

Temperatura (il massimo che raggiunge una piastra è di 300 °C, regolabile da una manopola presente nella piastra stessa);

Spessore delle piastre (questo varia, di solito, dai 5 mm ai 15 mm. Più sono spesse le piastre più viene garantito un calore uniforme e ben distribuito);

Materiale di composizione (possiamo trovare piastre in ghisa o in vetroceramica);

Potenza del motore (in base all’uso che ne dobbiamo fare, vanno dai 1500 watt ai 4500 watt);

Dimensione (piccola se per uso domestico e per fare un panino alla volta, grande se per uso professionale e per fare più panini nello stesso momento);

Coperchio fisso o basculante (fisso se si fanno panini sottili e non troppo ingombranti, basculante se abbiamo panini molto pieni,per piastrarli in modo uniforme).

Ciò che vi consigliamo di attenzionare in maniera particolare è il materiale di composizione della piastra che volete scegliere. Come vi abbiamo già accennato le piastre possono essere composte in ghisa o in vetroceramica. Le piastre in ghisa sono ruvide e molto pesanti, sono lavorate ed incise per dare la forma ondulata al vostro panino, molto efficienti ma rubano tanto tempo prezioso nello scaldarsi e nel raffreddarsi pertanto, da qualche anno, ha preso piega la piastra in vetroceramica. Quest’ultima è perfettamente liscia, velocissima nello scaldarsi e nel raffreddarsi e semplice da pulire. Tra le due tipologie c’è una sostanziale differenza di peso (11/12 kg per la vetroceramica contro il 18/19 kg per la ghisa), di prezzo (le piastre in vetroceramica che, a parità di dimensioni, costano il doppio della ghisa) e di consumi (generalmente 1600/1700 watt per la vetroceramica contro i 2200 watt della ghisa).

Quali sono le migliori piastre per panini?

In base ai criteri elencati precedentemente vi proponiamo di seguito 5 tra le migliori piastre per panini che, secondo noi, sapranno rispondere ad ogni vostra esigenza.

1. La prima soluzione è la più economica di tutte ma anche efficiente, la OZAVO SP-12: è una piccola piastra in ghisa ad uso domestico con facile impostazione di temperatura grazie alla manopola, ha le piastre estraibili e facili da pulire. È costituita da acciaio inossidabile, pesa 3,6 kg e ha una potenza di 1800 watt. Ideale per panini croccanti ma utile anche come grill.

2. La nostra seconda scelta è la piastra RUSSELL HOBBS 17888-56: in ghisa ed acciaio inossidabile, esclusivamente per uso domestico viste le sue misure ridotte. Si apre fino a 180° e questo permette di usare entrambe le piastrine. Munita di vassoio raccogli unto, ha 1800 watt di potenza e pesa solamente 1 kg. Ottima per panini e piccoli pezzi di carne o verdure.

3. La terza proposta è ARIETE 1916 Multi Grill: divisa in due parti, una liscia e una rigata, si può definire una piastra semi-professionale, si apre fino a 180° ed è dotata di termostato regolabile e di
vassoio raccogli unto. Capiente e multifunzionale, perfetta per preparare più piatti come panini, carne, verdure, uova. Pesa 3,1 kg ed ha una potenza di 2400 watt.

4. La penultima proposta di piastre ad uso domestico è la piastra ROWENTA GR3060 COMFORT: piastra con 3 diverse posizioni di cottura (panini, carne, pesce), termostato e spia che indica la fine della cottura. Le piastre in alluminio pressofuso sono interscambiabili e facilissime da pulire, è costituita in vetroceramica. Pesa 4,2 kg ed ha una potenza di 2000 watt.

5. Infine, abbiamo scelto per voi una delle migliori piastre ad uso domestico che sono presenti in commercio, la KLARSTEIN GRAND GOURMET: esterno in acciaio inox con superficie in vetroceramica nera, 2000 watt di potenza impostabili tra 160° e 230°. Dotata di display LED con retroilluminazione e manopole frontali che permettono di impostare temperatura e timer. Il peso è di circa. 6,5 kg. Potrete preparare qualsiasi pietanza grazie anche al coperchio ribaltabile, dotata di
una piastrina rigata e di una liscia. Una rivoluzione nel mondo della cucina per semplicità e risultati!

Adesso tocca a voi scegliere la piastra migliore!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: